lunedì 12 settembre 2016

Poesia senza poeta

Sono un poeta che non scrive libri,
compone versi che si allungano sempre troppo.
Un sughero con ambizioni da giunco;
un poeta dal sapore di caramella smarrita
un poeta con l’ISEE,
che rima un codice fiscale
per svuotare la cache di sillabe.

Un animale,
come tutti i poeti:
una giraffa dal collo corto.







Share:

9 commenti:

  1. Ben tornato Giardi, mi mancavi un sacco il tuo sapore di caramella smarrita

    RispondiElimina
  2. Che bello, che bello! Sei tornato! :)

    RispondiElimina
  3. Bello Giardi!. un conto è vederti su FB, ma qui sei meglio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie grande Suara, non so come procederà questa nuova avventura, intanto son partito

      Elimina
  4. Sfornane un'altra, dai: s'andrà bene—la tua ironia che gioca gli accadere—anche uno chewingum dimenticato, masticato, appiccicato

    RispondiElimina
  5. ah che bello, riscrivi sul blog

    RispondiElimina